AL VIA LE CELEBRAZIONI PER I 40 ANNI DEL RISOTTO CON FOGLIA ORO

AL VIA LE CELEBRAZIONI PER I 40 ANNI DEL RISOTTO CON FOGLIA ORO

Un anno di eventi per ricordare l’opera più iconica del Maestro Gualtiero Marchesi.

Il risotto allo zafferano con foglia oro di Gualtiero Marchesi ha avuto un grandissimo impatto sul mondo della cucina, ma è stato decisivo anche per l’oro alimentare. A questo particolare risotto si deve, infatti, il grande merito di aver riportato la foglia oro nell’alta cucina, ossia in quello che è stato il suo mondo per molti secoli.

Scopri la storia della foglia oro in cucina

CLICCA QUI

 

Gold Chef di Giusto Manetti Battiloro ha seguito questi 40 anni in prima persona e vi accompagnerà in questo anno di celebrazioni svelando retroscena e curiosità, a partire dal primo evento ufficiale avvenuto martedì 8 giugno: “I martedì di Bonvesin della Riva”.

Il classico appuntamento della Fondazione è stato dedicato alla celebrazione dei sensi con una naturale liason e conclusione sull’avvio delle celebrazioni del RisoOro che, possiamo dire, rappresenta forse l’essenza stessa di tutti i sensi e li racchiude in quello che è da molti considerato il vero sesto senso e sintesi di tutti gli altri: l’emozione. L’evento è stato aperto dal Presidente della Fondazione Marchesi, Alberto Capatti, il quale, accompagnato da un’arpa, ha letto il primo ricettario messo in musica nella storia e risalente al 1738.

 

Dopodiché è stata la volta di alcuni chef stellati, che hanno spiegato il loro pensiero, i loro approcci, ma anche le loro esperienze nel tentativo di esaltare i sensi attraverso la cucina. Grazie alla figlia Simona Marchesi poi si è entrati nel merito di alcuni retroscena sul Maestro, ad esempio che egli non tollerava il sottofondo musicale in quanto distoglieva l’attenzione verso il piatto stesso: “al piatto deve essere dedicata una meritata attenzione e apprezzato nell’ordine degli organi: visivamente, olfattivamente e quindi anche nel gusto”.

 

È stata quindi la volta del Prof. Nicola Canessa della Scuola Universitaria Superiore IUSS, il quale ha spiegato il rapporto scientifico che hanno alcuni input all’interno della mente umana, generando il senso percepito, altrimenti conosciuto come sesto senso. Ha, infine, chiuso la serata il CEO della Fondazione Marchesi, Enrico Dandolo ( Leggi l’intervista ), il quale si è anche cimentato in cucina, aiutando nella preparazione del risotto allo zafferano con foglia oro, ovviamente servito a tutti i presenti.

 

Rivivi l’evento

CLICCA QUI